FERMAX grande murale urbana inaugura la sua sede nella Città d'Arte Via

FERMAX ELECTRÓNICA, S.A.U.
 
FERMAX, Marchio leader di Valencia nei videoporteros mercato interno, inaugurato il 11 Settembre, la mano del Politecnico di nuovo look di Valencia con sede a Valencia

della sua nuova sede a Valencia, un murale monumentale urbano che copre la parte anteriore dell'edificio, risultato della fusione tra innovazione tecnologica e la ricerca artistica sviluppata congiuntamente dalle due istituzioni e, frutto di un accordo di collaborazione, è cristallizzata in un lavoro di 1.600 metri quadrati possono ora godere di qualsiasi passante nella zona.
 
Il lavoro, "Attraente e innovativo", nelle parole del Maestro, ribadisce la dimensione pubblica del patrimonio artistico, evidenziando i valori più significativi di Fermax e scommettere UPV per la valorizzazione delle università-imprese. Per Alberto Maestre, Direttore del Corporate Development FERMAX, il lavoro è "una grande innovazione impatto, creatività e appeal visivo in termini di immagine di marca di. FERMAX, basandosi sul talento e la professionalità della UPV, ha deciso di aprire un nuovo percorso che speriamo molte altre aziende seguano, anche, è economico, impiega e aiuta a cambiare il volto di molti edifici che, ovviamente, ne hanno bisogno ".
 
Toast di apertura. Alberto Maestre, Juan Juliá, Ayats e Juan José Carlos Canales
 
Per la sua parte, il rettore della UPV, Juan Juliá, che ha partecipato alla cerimonia accompagnato il Vice Presidente per l'occupazione e Azione Sociale, José Carlos Ayats, Direttore della Comunicazione Istituzionale della UPV, Joan B. Peiró, e Direttore del Progetto, Juan Canales, ha ringraziato "l'impegno per il talento e l'innovazione FERMAX e grande lavoro svolto dagli artisti in estate".
 
Anche, Juliá colpito la "volontà della UPV per migliorare ulteriormente il rapporto tra università e industria, fondamentale per l'evoluzione sia ".
 
Artisti personalità prima che la facciata FERMAX
 
L'evento, che è stata seguita da una visita guidata delle infrastrutture ubicate, la partecipazione di sette artisti contemporanei legati alla street art e murales classici che hanno reso il murale (Álvaro Jaén, Diana, Juliet, Deih, Sr. Marmota, Cesp y DJ Xelön, questi cinque membri della Comunità Valenciana XLF collettiva).
 
Artisti, diretto da Juan Canales, Il Commissario Poliniza, il prestigioso Festival di Urban Art UPV, stati compiuti per coordinare le parole "una fusione sensazionale della tecnologia, scienza e natura ".
 
I canali anche voluto evidenziare "l'ambiente di lavoro fenomenale, una collaborazione tra artisti in perfetta armonia con la radice del graffitista di branding e comunicazione dipartimenti e titolari di aziende. Tutti sono parole di elogio per la finitura e tanti dettagli come chipis Juliet, robot usati per fabbricare circuiti stampati o cablaggio stessi ".
 
Fonte notícia
 

I commenti sono chiusi.