Antonio Mateos: “Abbiamo due anni ingannato il dividendo digitale”

 
La diversificazione e la formazione segnano il futuro di installatori di telecomunicazioni, afferma il CEO, Antonio Mateo protesta con il governo e il difensore del loro settore, la carriera di Antonio Mateos è stato collegato alle telecomunicazioni e relativi alle TIC da 1976. Questo Salamanca presiede la Federazione Nazionale Installatori Telecomunicazioni (Fenitel), egli rappresenta nel consiglio consultivo del Parlamento per le telecomunicazioni e società dell'informazione del Ministero di Stato (SETSI), Commissione multisettoriale e la casa digitale. Matteo è anche membro del Consiglio di AMETIC (Associazione Multi-Sector di Information Technology e della Comunicazione, Telecomunicazioni e contenuti digitali) e presidente di ASATEL (Business and Technical Association of Telecommunications Installatori Salamanca). Nel business ha contribuito alle società di sviluppo e installazione creazione e l'integrazione delle telecomunicazioni ed è sempre stato molto coinvolto nel garantire che tutte le persone hanno accesso alle nuove tecnologie a casa. Questo lavoro ha è stato assegnato 2011 con il premio per la miglior carriera personale Cerchi il Northern Digital Awards.
 

 
-Lotta per resistere non ha senso: Queste le sue parole dal suo discorso alla Assemblea Generale dello scorso Fenitel. Qual è la situazione attuale del?
 
-Lotta per resistere è pane per oggi e fame per domani. Il futuro del settore risiede nella diversificazione di là di riparazione. È vero che le antenne, e tutto ciò che è stato in giro il video, il citofono o il suono piccoli impianti, è quello che abbiamo fatto finora a vivere in modo più o meno solvibili e, anche, abbondante. Ma le cose sono cambiate in poco tempo e ci hanno urgente bisogno di riciclato o morire. Dobbiamo andare avanti, e non è una fuga, ma per vedere le possibilità che avete per avere stabilità in futuro. On 37 i miei anni in questa professione credo che fin dall'inizio ci sono stati in esecuzione in avanti cercando di catturare fino a passare ad altri cittadini progressi tecnologici.
 
-Ciò che potrebbe essere chiamata la cultura tecnologica e che una volta ha commentato che si tratta di una delle carenze di questa comunità ...
 
-Penso che molte delle tecnologie non vengono utilizzati o vengono impiantati in Castilla y León, perché l'utente non conosce, né conoscere i loro vantaggi e servizi. Sono convinto che la prima cosa che dovete fare è essere diffondono le tecnologie. A quanto pare questo è a causa dell'invecchiamento della popolazione di Castiglia e Leon e perché i giovani vive più nelle città, ma io dico sempre che la persona anziana che conosce e utilizza le tecnologie utilizzate molto più fortemente che tutti noi perché significa dover andare fuori. Hanno speso molte risorse in cui la maggior parte dei nuclei apparentemente potrebbe monetizzare l'investimento e ci sono zone della nostra comunità, soprattutto in occidente, essi sono molto trascurati in questo senso.
 
-La dispersione geografica non aiuta nel fornire ugualmente a tutti i centri abitati della stessa tecnologia.
 
-Quasi 70% della popolazione è nella 30% territorio. In Castiglia e León avrebbero pianificato una migliore infrastruttura coerente con i centri di applicazione della tecnologia hanno dato molto di più di quanto la copertura vi è ora. E 'inconcepibile che in questa comunità ci sono oltre seicento i ripetitori televisivi. Ma c'è un grosso problema, aree in cui la topografia è montuoso ha fatto, ma nelle zone in cui la topografia è piatta che è più dannoso che benefico, perché la gamma appropriata del segnale causa alcuni affrontano l'altra. Si va in una città dove non c'è copertura 300% e che sta facendo più danni, perché non è possibile installare una antenna per guardare la TV o.
 
-Nel suo discorso, altre affermazioni che ha fatto è stata la mancanza di sostegno del governo.
 
-Noi dipendiamo da tutto il governo centrale. L'Autonomia gestisce un alcune competenze, ma sono minimi in quest'area. Sì, è vero che il governo centrale sostiene per le questioni, come è successo di recente con l'estensione della TDT. I lavori del Consiglio deve essere possibile protesta per chiedere benefici e assistenza; deve anche monitorare il benessere di una o l'altra e che, ad esempio, il signore di un popolo in grado di accedere alla banda larga nelle stesse condizioni di qualsiasi altro cittadino. Proprio ora, con il satellite dispone di banda larga in tutta la comunità, ma chissà che non ci? E con un ottimo rapporto qualità-prezzo.
 
Casa digitale e smart cities’
 
-Certamente il ruolo del settore di convertire e adattare le città a 'città intelligenti'.
 
-Il nostro settore è sempre stato importante, ma siamo sempre stati subappaltatore del subappaltatore, questo è ciò che lo fa funzionare alla fine, ma che non sembra. Sul tema della "città intelligenti", dobbiamo essere rilevante, in quanto le grandi aziende si stanno rendendo conto che devono raggiungere l'utente, a cui dobbiamo insegnare ed educare gradualmente. Un lavoro che deve sviluppare l'utente è vicina, chi siamo. Dobbiamo avere due componenti nella nostra professione: il tecnico e sociale. Tornando alla tua domanda, Io dico sempre che la base delle "città intelligenti" è la casa digitale, comunità digitale, e poi siamo partiti per la 'città accogliente'. Se non si può gestire ciò che poco si è capito non chiedere quanto.
 
-Ma che cosa è in realtà la casa digitale e smart cities e cosa fantascienza?
 
-Ultimamente, rispettare per la casa digitale sta lavorando problema allarme fondamentalmente tecnico, intrusione, gestione e controllo: che può rilevare perdite di acqua (che aiuta a ridurre il premio assicurativo), avvertimenti da parte del humo fuego, persiane controllano sistemi che registrano il vostro quotidiano, risparmio energetico, spegnere e accendere il fuoco a distanza da applicazioni mobili, ecc. Questo era stato fatto e, Anche se la crisi si è fermato un po '. Stiamo lavorando per l'integrazione di formazione per la casa audiovisivo, sistemi periferici dolby 5.1, Video, audio; tener tu propio almacén de sonido y todo partiendo de una misma fuente. En cuanto a los edificios digitales, no se están implantando muchas cosa más allá que sensores de luz y presencia para el ahorro energético, ad esempio.
 
-In questo caso, cooperazione con le comunità limitrofe sarà la chiave.
 
-Sì, cancellare. La fiducia che abbiamo per generare in un giorno per utente giornata è importante quanto la tecnologia.
 
-Che i vicini hanno sollevato preoccupazioni che al di là dell'aspetto puramente economico?
 
-In nuove case, pochissimi attraverso gli standard infrastrutturali per l'anno 1998 e chiamare il mio 'Petete speciale'. Il problema è con il vecchio, ed è quello che noi ora chiamiamo del Rehabilitation Act, que se creen ‘seudoinfraestructuras’ comunes de telecomunicaciones para cualquier servicio, come internet, TV, Banda larga, fibra, telefonia, ecc. Un sistema di antenna vecchia volontà a cascata, alloggi alloggi, Vuol dire che se un vicino di casa è arrabbiato con un altro grado di tagliare il cavo e non dovrebbe essere così.
 
-E come è la crisi che colpisce l'installazione di aggiornamenti nelle case e comunità?
 
-Per influenzare, colpisce. In questo momento abbiamo un problema serio. Abbiamo condotto uno studio e tra il 15% e 19% aziende del settore, che sono per lo più di micro-piccole e medie imprese, han caído en este tiempo de crisis, e questo è stato perché sono stati in attesa per i servizi. Per oltre due anni argomento ingannato dividendo digitale. Quando abbiamo implementato la TDT, aziende dedicate tutto il suo staff per queste strutture. Questo avrebbe regolato non solo sono stati perché l'ultimo Consiglio dei ministri del precedente governo ha approvato un piano sul DTT, e le imprese sono rimaste personale supplementare per affrontare questo lavoro. Si scopre che questo non è stato avviato e ha dato a lungo, e ha trascorso 2011 e 2012; che ora, che ora, ma non lo fece. Potete immaginare cosa significa per una piccola impresa 12 gli 14 Personale, che più della metà hanno inattivo e pagamento degli stipendi e la sicurezza sociale?
 
-E perché tutta questa segretezza e la mancanza di chiarezza sul dividendo digitale?
 
-Beh, io non lo so, dovremmo chiedere ai nostri leader. Suppongo che ci sono molti interessi costituiti, ma soprattutto penso che ci sia stata una chiara volontà di fare le cose. Sì, è vero che una condanna per una serie di problemi che sono stati creati, ma vi è uno spettro che deve continuare. A un certo punto ha presentato un progetto di regio decreto per l'attuazione della dividendo digitale e adottato con l'approvazione di quasi tutti i partecipanti e ci siamo stati tutti, e non so perché.
 
-A questo punto, Che soluzione offerta dal settore?
 
-Credo che abbia senso per effettuare il bonifico, rilasciare quelle frequenze, è impiantato dividendo digitale, continuare a condividere quelle fino a Spagna per scontare la pena e, dopo, asta è di rimuovere e sostituire, se si vuole. Ma non si deve pagare il pifferaio per chiunque, perché solo immaginare la scena prima di noi se dobbiamo andare a casa e caricare un cliente 20, 30, 40, 50 gli 100 euro o qualsiasi altra cosa per prendere x programmi. Non capirai questo.
 
-Questo segreto si sta verificando anche nei primi test con le nuove reti 4G hanno iniziato ad esibirsi in Zamora, Avete più informazioni su?
 
-Penso che presto avremo conclusioni pubbliche su, e mi fido.
 
-Nel frattempo, Alcune compagnie telefoniche cominciano a offrire 4G ...
 
-Alcune compagnie telefoniche hanno già attivato i propri servizi 4G, ma non con la frequenza che colpisce, vale a 800 e che è una parte della frequenza dei canali televisivi. Ora è Vodafone 1.800 e abbiamo un problema globale, siti e in posizioni molto particolari. A frequenze radio non possono mettere recinzioni.
 
-A questo proposito, Cosa è stato fatto in altri paesi europei?
 
-Prima di tutto è che coloro che sono rimasti con la frequenza di lavorare su 4G hanno fatto un deposito per coprire abbastanza interferenza capace economico che possono verificarsi. So che c'è stata ingerenza in altri paesi come il Regno Unito e sono stati risolti. Anche se più di interferenze erano saturazioni, poiché la potenza con cui uscirà 4G frequenza sarà molto superiore a quella della televisione, perché in questo hai bisogno di un'antenna per portarla alla camera; tuttavia, con il vostro 'smartphone' sarete nel vostro salotto o dove vuoi. Non credo che a questo livello in cui il test. Un livello di radiofrequenza ho già credo niente e l'utente è di solito il 'Paganini’ di tutti questi problemi e noi dobbiamo essere lì per tirare le castagne dal fuoco che incenerire.
 
Diversificazione e formazione
 
-Ha parlato all'inizio di questa intervista e la necessità di diversificazione del settore formazione. Come stanno affrontando questa situazione installatori?
 
-Come si può. La verità è che non tutti hanno la fortuna che ho te lo do di formazione e di stare a casa. A volte si dà una formazione dei dipendenti e poi se ne va, mette un business di fronte e fa concorrenza. Che sta andando. Ma, come riteniamo molto importante per il nostro settore, continuare la formazione delle persone, anche con la nostra. Al giorno d'oggi, la principale fonte di formazione è la FP, ma la gente non si ottiene molto preparato. E quando cominciamo a pagare un tecnico è a due anni di essere in compagnia, cioè quando siamo in grado di inviare solo. E che gli investimenti non pagherà nessuno. Quindi devi licenziare la gente si scoraggiano, per oltre che diventano come una famiglia, è la nostra principale risorsa.
 
-E per finire, In sintesi, quali sono le sfide future che il settore?
 
-Faremmo bene a venire fuori la questione del dividendo digitale. Come sfida, potrebbe avanzare problemi di accessibilità. Dopo, ovviamente, lasciare in fibra ottica a banda larga e. Rimane irrisolto, che è quello di aumentare la consapevolezza che si guadagna di più con un sistema di prevenzione con una ripartizione. La cultura di manutenzione qui a Castilla y León ci. E continuare a creare quella continuità di servizio, che cosa ha bisogno il cliente. Esistono e, mentre possiamo, ci siamo. Come ha commentato prima, noi siamo il nero che ha scritto il libro, ma non figurano nei titoli di coda. E in quello che è, non siamo tutti cattivi. Ma il peggio è che il contesto economico non è stato quello che ha causato il problema. Abbiamo causato una situazione che ci ha portato ad essere piuttosto male. E come ho detto l'altro giorno Victor Calvo Sotelo, Segretario di Stato per le telecomunicazioni, molto a causa della chiusura di 19% aziende del settore IT ha la SETSI; e che è una spina che abbiamo inchiodato.

 
Fonte
 

I commenti sono chiusi.